Post

Seguici sui Canali Social

Determinazione della Retribuzione Imponibile ai fini previdenziali assistenziali - Disciplina Casse Edili

"regola del 15%"Il D.Lgs. 2-9-1997 n. 314 art. 6 comma 6 dispone:  "Le somme versate alle casse edili per ferie, gratifica natalizia e riposi annui sono soggette a contribuzione di previdenza e assistenza per il loro intero ammontare. Le somme a carico del datore di lavoro e del lavoratore versate alle predette casse ad altro titolo sono soggette a contribuzione di previdenza e assistenza nella misura pari al 15% del loro ammontare." La norma sopra riportata conferma il trattamento contributivo riservato agli accantonamenti e contribuzioni alle casse edili dall'articolo 9 della legge 1/6/91 n.166 e precedenti disposizioni e articolato sulle seguenti regole (confronta anche circolare INPS numero 125 del 5 maggio 1990 ): a) totale imponibilità delle somme accantonate alle casse edili a titolo di ferie, gratifica natalizia e riposi annui, nonché, nella ipotesi in cui sia previsto localmente il contributo di mutualizzazione per i casi di malattia e infortunio di cui…
Indennità di sostegno al reddito Covid-19: modalità di riesameL'INPS comunica che è stata completata la prima fase di gestione delle domande per la concessione delleindennità di sostegno al reddito, previste per fronteggiare l'emergenza Covid-19, in favore delle seguenti categorie di lavoratori (DM 30 aprile 2020 n. 10;DL 34/2020conv. inL. 77/2020):stagionali dei settori diversi dal turismo e dagli stabilimenti termali;intermittenti;autonomi occasionali;incaricati di vendite a domicilio;lavoratori in somministrazione nei settori del turismo e degli stabilimenti termali;lavoratori dello spettacolo con almeno 7 giorni di contribuzione e reddito annuale non superiore a € 35.000.Il Patronato e il cittadino munito di PIN possono consultare gli esiti delle domande, con le relative motivazioni in caso di esito negativo, nella sezione del sito INPS denominata Servizio “Indennità 600/1000 euro”, alla voce “Esiti”.L'INPS informa, inoltre, che è stata aggiornata la legenda delle reie…
Budget e costo del lavoroFra i fattori della produzione, il costo del personale è per le aziende una voce di spesa tanto più significativa quanto più ci si sposta dalle imprese che operano nel settore produttivo e manifatturiero a quelle dei servizi e del terziario c.d. “avanzato”, ove sovente il costo del lavoro costituisce la maggior voce in bilancio. La costruzione del budget e la sua periodica verifica non deve quindi essere inteso come un mero esercizio burocratico di rilevazione dei costi del personale, bensì come la predisposizione di uno strumento in grado di incidere sulle strategie aziendali, sia occupazionali che retributive.Per la corretta impostazione del budget del personale non è sufficiente conoscerne le metodologie di calcolo bensì occorre la valutazione di numerosi elementi, fra cui:- forza lavoro (nuovi assunti, fine rapporto, full/part time ecc.);- prestazione (ordinaria, straordinaria, assenze ecc.);- componenti contrattuali (valori tabellari, automatismi, interve…

La gamification in azienda: strategia vincente!

Immagine
Il  giocoè un “diritto” inviolabile di ogni bambino, essoconcorre al suo sviluppo sociale, fisico, cognitivo ed emotivo. Il gioco consente al bambino di sperimentare ed elaborare attivamente la rappresentazione della realtà esterna, di imparare a conoscere se stesso e il mondo che lo circonda. Attraverso il gioco il bambino inizia a consolidare le prime forme di autocontrollo e di interazione sociale.Purtroppo, con l’avvento della maturità, il tempo del gioco sembra destinato a finire per lasciare spazio alla necessità del “dovere”, come se ci fosse incompatibilità tra fantasia e realtà, tra piacere e dovere.E, invece, continuare a giocare da grandi vuol dire consolidarsi nel rispetto delle regole e degli altri. Aver voglia di giocare da adulti non significa sfuggire alle responsabilità all’autorevolezza. Viceversa, può aiutare ad essere creativi, vivaci, capaci di resistere alle difficoltà.Ma in che modo il gioco può entrare a far parte del mondo del lavoro e quale ruolo possono svol…

Il lavoro non va in vacanza: consigli sulla ricerca attiva di opportunità

Immagine
Il lavoro si prende una pausa? Assolutamente no…. Anzi il periodo “ferragostano” è il momento migliore per inviare il proprio profilo sia alle job attive che in modalità candidatura spontanea  Parlando di pausa, il mondo del lavoro ormai risulta fermo dallo scorso inverno, quando nel nostro Paese è arrivata la pandemia, la quale ha bloccato tutto il sistema lavorativo. 
Se le aziende hanno preferito attendere periodi migliori, lo stesso hanno fatto alcuni candidati in cerca di opportunità oppure che sono rimasti senza impiego durante il lockdown, sopratutto nel caso di contratti a termine.  L’atteggiamento del rimandare, non è corretto, anzi deposiziona le qualità e le competenze, l’atteggiamento giusto quindi resta dotarsi di proattività verso sia nuove skills da aggiungere al proprio bagaglio, in modo da non restare indietro che proporsi in maniera attiva ai responsabili HR e manager aziendali. Ad es, in questi mesi abbiamo assistito ai corsi e webinar proposti da alcune piattaforme sp…

Competenze linguistiche: Perché è importante imparare l’inglese?

Immagine
L'importanza dell'inglese nel mondo del lavoro La conoscenza delle lingue e, in particolare, dell’inglese al giorno d’oggi è un requisito cruciale sia per il successo professionale dei singoli sia per quello economico delle aziende, motivo per il quale si osserva una nuova tendenza di queste ultime a investire nella formazione linguistica dei propri manager e dipendenti. Oggi un’efficiente comunicazione in inglese - corredata da competenze interculturali - non è utile alle sole aziende con vocazione internazionale che vogliano inserirsi nei circuiti del commercio internazionale, ma anche alle piccole e medie imprese bisognose di migliorare la comunicazione interna in ambienti di lavoro sempre più multiculturali.La ragione è semplice: l’inglese è lingua franca in molteplici settori, dal mondo accademico a quello della diplomazia, dai media alla tecnologia, e, soprattutto, nel mondo del business. Da non sottovalutare, inoltre, è il primato dell’inglese come lingua del web che lo…

Reinserimento delle persone con disabilità da lavoro Istruzioni Inail per il rimborso del 60% delle retribuzioni

Disponibili sul sito Inail le istruzioni relative alla modalità di rimborso del 60% della retribuzione corrisposta a persone con disabilità da lavoro destinatarie di un progetto di reinserimento per la conservazione del posto di lavoro. 
Nell’istruzione operativa del 22 luglio 2020 viene chiarito che i lavoratori autonomi, ancorché ricompresi tra i destinatari degli interventi di reinserimento lavorativo in quanto soggetti assicurati all’Inail, non rientrano tra i beneficiari del rimborso della retribuzione
La Legge di Bilancio 2019 (articolo 1, comma 533, Legge n. 145/2018) ha introdotto una nuova misura di sostegno al reinserimento lavorativo prevedendo che  “la retribuzione corrisposta dal datore di lavoro alla persona con disabilità da lavoro destinataria di un progetto di reinserimento mirato alla conservazione del posto di lavoro che alla cessazione dello stato di inabilità temporanea assoluta non possa attendere al lavoro senza la realizzazione degli interventi individuati nell’…