Seguici sui Canali Social

Come superare al meglio un Assessment Center



L’Assessment Center è una tecnica di valutazione solitamente progettata per una specifica funzione aziendale, utilizzata dalle aziende che hanno necessità di assumere varie persone ovvero di scremare il numero di candidati, e si realizza attraverso giochi di ruolo e simulazioni aziendali a cui i selezionati partecipano in gruppo.

Molti candidati purtroppo arrivano impreparati a questa prova e non sapendo come affrontarla vengono esclusi dall'intero iter selettivo. Ecco dunque alcune specifiche su cosa sia un Assessment e qualche consiglio su come superarlo al meglio!

L’Assessment può essere impiegato per perseguire diversi obiettivi aziendali. Per praticità ne citerò solo alcuni, ad esempio l'individuazione di potenziali manager promuovibili a posizioni chiave, l'individuazione di nuovi talenti da portare a bordo, la ricerca di determinate competenze per decidere eventuali interventi formativi. L'obiettivo di inserire un Assessment nella selezione è quello di effettuare un confronto immediato tra i vari candidati sulla base delle soft skills considerate importanti per ricoprire quel determinato ruolo e di avere contezza di chi può essere la persona più adatta per quella mansione. Generalmente si tratta di una prova, che si basa fondamentalmente sull'analisi e sulla valutazione di comportamenti messi in atto dai candidati attraverso stimoli esterni. Tendenzialmente le persone coinvolte nell'Assessment sono:

  1. un gruppo di massimo 8 candidati, per permettere da un lato un'adeguata discussione di gruppo e dall'altro un'accurata valutazione dei candidati;

  2. un comitato valutativo composto dagli assessor, ognuno dei quali valuta un paio di candidati, e un coordinatore che supervisiona e organizza il tutto.

Le prove dell'Assessment possono essere di vario tipo e vengono scelte con un giusto criterio in base alla posizione da ricoprire e alle skills richieste per quel determinato ruolo. Generalmente in una prova di Assessment si osservano soft skills come la flessibilità, la stabilità emotiva, l'orientamento al risultato, la capacità di persuasione, la capacità di comunicare e la leadership comuni e utili per ricoprire la maggior parte dei ruoli aziendali. La prova verrà superata da quel candidato che otterrà una valutazione omogenea tra tutti gli assessor. Il motivo per cui molte aziende utilizzano come strumento di selezione l'Assessment è quello di capire le reazioni dell'individuo a situazioni simili a quelle incontrate o prospettabili nella vita lavorativa di tutti i giorni. Le prove maggiormente utilizzate per l'Assessment sono la presentazione e la discussione di gruppo informale. Nel caso della presentazione il valutato viene invitato ad una esposizione orale su sé stesso o su un argomento assegnato di fronte agli assessor. In tale ambito verranno valutati la capacità di analisi, la tolleranza allo stress, l'organizzazione, la comunicazione e l'improvvisazione. Mentre, nel caso della discussione di gruppo vengono coinvolti generalmente 6/8 partecipanti su un problema da risolvere entro un periodo di tempo stabilito. In tale circostanza si valuta la capacità di teamworking, l'assertività, l'espressione verbale, la leadership, la capacità di persuasione e l'abilità nelle relazioni interpersonali. Al termine delle prove gli assessor stileranno delle griglie valutative in base agli obiettivi stabiliti in precedenza e successivamente convocheranno ogni candidato per un colloquio individuale al fine di fornirgli un feedback sulle prestazioni date. Nel corso del colloquio individuale si discute con il partecipante quanto accaduto, mettendo in luce punti di forza e aree di miglioramento per la crescita e lo sviluppo professionale della risorsa.

La partecipazione all'Assessment rappresenta dunque un duplice vantaggio: lato azienda può essere quello di conoscere capacità e competenze dei propri collaboratori su cui investire o l'individuazione di nuovi talenti; lato candidato rappresenta la possibilità di fare un'analisi introspettiva per sviluppare le proprie potenzialità.

Alla luce di tutto ciò vale la pena spendere due parole su come superare un Assessment. Svariate volte mi sono imbattuta in prove di questo tipo sia da candidata sia da recuiter e sono molte le circostanze che ho visto candidati apparentemente brillanti lasciare l'iter selettivo solo per non essere stati capaci ad emergere durante la prova. In realtà non esiste una soluzione o una formula per il superamento dell'Assessment, consiglio sempre di rimanere sé stessi, far valere sempre il proprio punto di vista e la propria opinione anche se discordante dalla massa, non essere aggressivi nei modi ma neanche rimanere in un angolo aspettando che qualcuno vi dia la parola, perché potrebbe essere proprio questo il motivo della vostra esclusione. Nessuna azienda vorrebbe mai collaboratori incapaci di prendere l'iniziativa o che aspettino lo stimolo esterno per agire. Ciò che viene premiato in fase di Assessment è sicuramente la determinazione, la voglia di fare e il raggiungimento dell'obiettivo. Quindi ancora una volta il mio consiglio è quello di tenere bene a mente che in una prova simile non esistono amici e soprattutto la parola d'ordine è emergere!

Ora sai in che cosa consista un Assessment e hai qualche indizio in più per superarlo al meglio. Non ti resta che mettere in pratica quanto hai appreso alla prossima prova di selezione! Non demoralizzarti mai se non la superi ma cerca di imparare dai tuoi errori o dalle tue mancanze, per essere migliore la volta dopo. In bocca al lupo!



Per qualsisi consiglio o supporto contattatemi all'indirizzo e-mail:

francesca.sardella85@gmail.com



Francesca Sardella

Responsabile Selezione del Personale






















Commenti